Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli: rammarico e vergogna per le minacce comparse sui muri in città


Napoli: rammarico e vergogna per le minacce comparse sui muri in città
12/02/2011, 12:02

Il coordinamento provinciale del comitato 10 Febbraio di Napoli esprime grande soddisfazione per la partecipazione con cui la cittadinanza napoletana ha reso omaggio ai Martiri delle Foibe. Un corteo di circa 250 persone si è mosso ieri da Piazza Trieste e Trento per raggiungere Piazza Matteotti, dove l’ amministrazione provinciale anche quest’ anno ha voluto commemorare il Giorno del Ricordo illuminando tricolore la facciata del Palazzo della Provincia.

<< La fiaccolata di ieri - hanno dichiarato Gianluca Esposito, presidente del Comitato 10 febbraio Napoli e Stefano Pisaniello, Presidente del Circolo napoletano Giovane Italia San Ferdinando - rende nel modo più consono omaggio a chi ha sofferto,è morto o è stato costretto ad abbandonare le terre natie solo perché nato Italiano >>.

<< Dimostra inoltre - continuano i due esponenti giovanili PDL - di come le giovani generazioni abbiano preso coscienza dell’ importanza che genocidi come questo non cadano mai più nel dimenticatoio della storia >>.

<< Purtroppo- sottolineano Pisaniello ed Esposito - il messaggio di coesione nazionale, lanciato in questi giorni dalla Presidenza della Repubblica, è stato fatto oggetto di vile dileggio: una esigua minoranza di vandali nelle ultime quarantotto ore ha messo in atto una vera e propria strategia della tensione, con lo scopo di arroventare il già caldo clima politico, con vergognose scritte osannanti Tito e la sua pulizia etnica, in un giornata invece destinata al ricordo ed alla riflessione >>.

<< Il nostro auspicio - concludono i due - è che giornate come quelle del “Ricordo” siano consegnate alle giovani generazioni tutte come pagine di storia che non debbano mai più ripetersi, piuttosto che consegnate alla politica come strumento di lotta e di divisioni >>.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©