Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli, rapine in treno: tre arresti


Napoli, rapine in treno: tre arresti
07/03/2011, 13:03

In seguito alla segnalazione di varie rapine perpetrate a bordo di treni regionali, prevalentemente nelle ore serali, l’ufficio di polizia ferroviaria predisponeva un articolato servizio volto ad infrenare tale fenomeno. La pressante attività investigativa consentiva di stabilire che tali rapine erano state commesse da tre nordafricani, attraverso lo stesso modus operandi ed in particolare con l’utilizzo di un coltello con impugnatura in plastica, cosi’ come raccontato anche da alcune vittime delle rapina. La tenacia e la professionalità del personale della Squadra di Polizia Giudiziaria consentiva, nella serata del 4 marzo, di procedere all’arresto in flagranza di tre cittadini di nazionalità egiziana a bordo di un treno regionale in partenza da Napoli e diretto a Caserta; i tre, all’atto del fermo, avevano appena consumato una rapina in danno di un giovane G.S. di anni 20 ed addosso ad uno dei tre fermati veniva anche rinvenuto il coltello con il quale erano state commesse le rapine di che trattasi.
Gli immediati e successivi accertamenti consentivano di stabilire che i tre si erano resi autori di almeno altre 4 rapine, effettuate sempre in danno di viaggiatori e con lo stesso modus operandi; addosso ai tre veniva rinvenuta parte della refurtiva proveniente dalle rapine che veniva restituita ai legittimi proprietari (telefoni cellulari, monili in oro, orologi). I tre – ALA Hedesi del 1991, AZZACH Mohamed del 1985, ELSEIDY Mohamed Abdelbary Yousef del 1981 – venivano quindi tratti in arresto per rapina in concorso ed associati al carcere di Poggioreale.
La citata operazione di P.G. ha consentito di arrestare tre pericolosi rapinatori che agivano con molta decisione e con minacce violente nei confronti delle vittime, incutendo paura anche agli altri viaggiatori abituali dei treni in argomento.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©