Cronaca / Nera

Commenta Stampa

I due avevano avuto una intima frequentazione

Napoli: ricattava dentista, 20enne nei guai per estorsione


Napoli: ricattava dentista, 20enne nei guai per estorsione
16/03/2010, 17:03

NAPOLI - Una storia nata all’interno di uno studio medico, circa due mesi fa, tra un paziente ventenne, D.M. ed il suo dentista.

L’incontro tra i due, oltre che per fini professionali, ben presto si è rivelato molto più confidenziale ed intimo, tanto da avere un’assidua frequentazione.

Il giovane ventenne, approfittando di ciò, ha pensato bene di estorcere denaro al medico che, per assicurarsi il suo silenzio, in ben 2 mesi ha sborsato la somma di €. 5000.

Il medico, stanco oramai delle continue pressioni del giovane che, gli aveva chiesto oltre ad una ennesima trance, pari alla somma di €. 200, anche in “regalo” un telefono cellulare, ha trovato il coraggio di denunciare alla Polizia la sua triste vicenda.

Il giovane estorsore, ha minacciato più volte il professionista di divulgare un video, ripreso con il suo telefono cellulare, nel quale veniva documentato uno dei loro incontri.

Gli agenti della sezione Falchi della Questura, dopo aver appreso il luogo dell’appuntamento, hanno circoscritto la zona in modo da intervenire tempestivamente.

La vittima e l’estorsore, dopo aver preso appuntamento in Piazza Miraglia, si sono incontrati e, al termine di una animata discussione, si è concretizzata l’esplicita richiesta di denaro.

Il medico, infatti, ha consegnato al giovane 4 banconote da €.50 e, nel mentre quest’ultimo stava intascando l’intera somma, è stato bloccato ed arrestato dai Falchi.

I poliziotti hanno accertato che il giovane, a suo carico, aveva già un precedente analogo.

I Falchi hanno sequestrato la scheda sim, inserita nel telefono cellulare del giovane, ove risultano registrati tutti i contatti avuti con la vittima.

D.M. è stato condotto al Carcere di Poggioreale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©