Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Annegata durante l'alluvione di Atrani

Napoli: rientro della salma di Francesca Mansi


.

Napoli: rientro della salma di Francesca Mansi
05/10/2010, 20:10

NAPOLI - E' giunto nel porto di Napoli il feretro di Francesca Mansi, la venticinquenne della costiera amalfitana, scomparsa il 9 settembre scorso nell’alluvione di Atrani. Il corpo della neo-laureata, che lavorava in un bar della piazzetta atranese, è stato ritrovato sabato scorso al largo delle isole Eolie in Sicilia. Il padre Raffaele Mansi, che ieri aveva raggiunto Lipari per il riconoscimento ufficiale, ha precisato: “Questo è il momento della preghiera. Non ho mai avuto dubbi sul fatto che l’avremmo ritrovata. Ringrazio tutti quelli che ci hanno sostenuto in questi giorni, e che hanno aiutato nelle ricerche”.
IL SINDACO DI MINORI: MONITORIAMO IL TERRITORIO - La salma era a bordo della nave Laurana, della compagnia Siremar, partita da Lipari e arrivata in ritardo a cause delle cattive condizioni del mare. Raffaele Mansi insieme al sindaco di Minori, Andrea Reali ha lanciato un monito alle istituzioni affinchè il territorio sia «monitorato» costantemente, per evitare che disastri simili possano ripetersi in futuro. Intanto il sindaco ha proclamato, per tutta la giornata di domani, il lutto cittadino, resteranno chiuse scuole e uffici pubblici come tutti gli esercizi commerciali del paese.
I funerali si terranno domani alle 9,30 nella Basilica di Santa Trofimena a Minori e molto probabilmente il padre di Francesca potrebbe concelebrare perchè diacono.
L'AUTOPSIA - È morta per annegamento Francesca Mansi. E' quanto accertato nel corso di un parziale esame autoptico (durato meno di un ora), effettuato per completare l’esame esterno, dal medico legale Giuseppe Consalvo, a Minori (Salerno). Erano avanzate diverse ipotesi in seguito al ritrovamento del corpo quella, poi esclusa, di un decesso dovuto a traumi subiti durante l' alluvione.



 

Commenta Stampa
di Caterina Cannone
Riproduzione riservata ©