Cronaca / Nera

Commenta Stampa

I carabinieri guidati dalle colonne di fumo

Napoli: roghi a rifiuti pericolosi, arrestati 16 rom


Napoli: roghi a rifiuti pericolosi, arrestati 16 rom
30/10/2009, 17:10

AFRAGOLA - Sedici cittadini romeni, tutti incensurati, sono stati arrestati nel napoletano per sversamento e incendio di rifiuti pericolosi. La banda agiva nelle campagne ai confini tra Casoria ed Afragola, località molto spesso divenute ricettacolo di rifiuti di ogni genere a cui viene solitamente appiccato il fuoco per ottenere uno smaltimento rapido ed economico, in spregio a qualsiasi normativa a tutela dell'ambiente e della salute dei cittadini. Ieri sera i carabinieri hanno notato che, nei pressi di un campo nomadi, si sollevavano dense colonne di fumo che avevano creato una cortina acre e pungente. I militari sono intervenuti scoprendo che i grandi quantitativi di rifiuti di ogni genere, tra i quali molti pneumatici, era stati incendiati. I sedici cittadini romeni, tutti residenti nel campo nomadi di contrada Salice ad Afragola, sono stati sorpresi proprio mentre stavano appiccando il fuoco. L'indagine dei carabinieri ha consentito di accertare che in due siti a poca distanza dalla baracche del campo e, nei quali erano stati ammassati i rifiuti poi dati alle fiamme, erano presenti circa 30 persone che, alla vista dei militari, hanno tentato di fuggire venendo comunque bloccati. Sul posto è stato effettuato un sopralluogo da parte dei tecnici dell'Arpac e dell'Asl che hanno accertato la presenza di rifiuti pericolosi di ogni genere tra i quali anche un grosso quantitativo di pneumatici e di amianto. L'area è stata sequestrata mentre gli arrestati condotti presso il carcere di Poggioreale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©