Cronaca / Droga

Commenta Stampa

Napoli: scoperta a Secondigliano base dello spaccio, 4 arresti


Napoli: scoperta a Secondigliano base dello spaccio, 4 arresti
08/07/2009, 18:07

Gennaro Pelella, 26 anni, Gennaro Scarpato, 33 anni, Pierpaolo Bruno, 20 anni, e Giovanni Magri, 29 anni, sono stati bloccati durante operazioni di controllo su una base logistica per il confezionamento della droga, a Secondigliano. Gli agenti del commissariato locale hanno fermato Magri e Scarpati mentre uscivano da un’abitazione. Durante la successiva perquisizione sono stati trovato con tre banconote false da 20 euro. Pelella e Bruno, invece, sono stati sorpresi mentre lanciavano due borsoni di plastica rosa dal ballatoio delle scale su una tettoia in vetroresina, dopo essersi resi conto che i loro due complici erano stati bloccati. La polizia ha perquisito l’appartamento, trovando in un mobile della cucina un panetto di hashish da circa 200 grammi, 15 proiettili calibro 9x21 e 380 euro. I poliziotti hanno accertato che la cucina era il luogo utilizzato per suddividere la droga in dosi: lì sono infatti stati trovati un tagliere di legno con tracce di stupefacenti, rotoli di cellophane, coltelli con lame annerite e diverse confezioni già pronte per la vendita. All’interno dei borsoni c’erano invece una pistola con matricola abrasa completa di caricatore e cartucce, 19 banconote false da 20 euro, circa 1 chilogrammo tra hashish e marijuana, 2 bilancini e altri attrezzi necessari per confezionamento, taglio e imballaggio della droga. Per i quattro fermati è scattato l’arresto per detenzione ai fini di spaccio di droga, detenzione illegale di armi e possesso di banconote false.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©