Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Fermato uno dei due: è un 34enne tossicodipendente

Napoli, si cerca l’aggressore dell’autista Anm


Napoli, si cerca l’aggressore dell’autista Anm
17/11/2009, 21:11

NAPOLI – Sono stati identificati i due uomini che, questa mattina, hanno accoltellato un dipendente dell’Anm nello stazionamento di via Brin, a Napoli. L’autista dell’autobus era stato colpito con un fendente all’inguine dopo una discussione con due ragazzi, che subito dopo si erano dati alla fuga. L’autista si trova attualmente ricoverato all’ospedale Loreto Mare; i sanitari lo hanno giudicato guaribile nel giro di dieci giorni. Al momento, secondo quanto conferma la polizia municipale, solo uno dei due aggressori è stato fermato: si tratta di un giovane di 34 anni, del Rione Pazzigno. L’altro uomo, quello che avrebbe materialmente inferto la coltellata, è attualmente ricercato. I dipendenti dell’Anm presenti al momento dell’aggressione lo hanno riconosciuto guardando successivamente le fotografie segnaletiche: è un 48enne, anch’egli del Rione Pazzigno. I due sospetti avrebbero problemi di droga e, secondo quanto ipotizzato, si trovavano al bordo del bus R5 diretto a Scampia, il supermarket della droga napoletano.
Poco dopo l’aggressione sono arrivati sul posto gli agenti del gruppo motociclisti della Polizia Municipale, allertati da alcuni passanti. Uno dei due malviventi è stato bloccato in via Breccia a Sant’Apostolo Erasmo, mentre correva a piedi verso San Giovanni a Teduccio. E’ un tossicodipendente con precedenti per porto abusivo di armi, furto aggravato, rapine e aggressioni. Le indagini, che sono ancora in corso, sono condotte in collaborazione con il commissariato Vasto-Arenaccia. Il pm di turno ha disposto la denuncia a piede libero per concorso in aggressione e lesioni di M. L., il 34enne già fermato. Più gravi le accuse nei confronti del ricercato, B. C.: tentato omicidio, lesioni gravi e tentato furto.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©