Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli: si festeggiano i 120 anni della pizza margherita, ma è polemica


Napoli: si festeggiano i 120 anni della pizza margherita, ma è polemica
11/06/2009, 10:06

Oggi si festeggiano a Napoli i 120 anni della pizza Margherita, che - come vuole la tradizione - prende il suo nome dal fatto che fu servita per la prima volta a Margherita di Savoia che si recò alla pizzeria Bardi l'11 giugno 1889 con il marito Umberto I e fu omaggiata di questa pizza che, con i suoi ingredienti (il bianco della mozzarella, il rosso del pomodoro e il verde del basilico) ricordava la bandiera della neonata Italia.
Ma anche su questo si sono innescate le polemiche, ma questa volta sembra che siano polemiche ben documentate. Il gruppo "Insorgenza Civile" infatti ha deciso di fare un volantinaggio per far conoscere una serie di dati sconosciuti ai più sull'argomento. La conquista del Sud Italia da parte dell'allora Regno di Sardegna, ottenuta mandando i suoi mercenari guidati da Giuseppe Garibaldi, fu del 1860 e la regina Margherita fu incoronata solo nel 1878. Ma nel 1830 un certo Riccio scrive un libro nel quale descrive la pizza margherita, anche se non le dà il nome. Nel 1866 Francesco De Brouchard invece la descrive e la chiama margherita, spiegando che il suo nome dipende dal fatto che i pezzi di mozzarella semiliquefatti ricordano i petali dell'omonimo fiore. Addirittura sembra però che la margherita l'abbia assaggiata anche re Ferdinando di Borbone, che nel 1772 la trovò talmente buona da farne un rapporto entusiastico alla corte; e anche la moglie, Maria Carolina d'Asburgo l'amò molto. E Federico II di Borbone fece costruire un forno nel giardino della Reggia di Capodimonte, per poterle gustare quando voleva.
Insomma, sembra che questa storiella della regina Margherita sia solo l'ennesimo esempio della piaggeria e del vile servilismo degli italiani verso i padroni di turno.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©