Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Già adesso si inseguono i ladri nel sottosuolo

Napoli: sottosuolo in vendita, rischio ordine pubblico


Napoli: sottosuolo in vendita, rischio ordine pubblico
21/08/2010, 15:08

NAPOLI - ''Le cavita' del sottosuolo di Napoli in vendita? Non riusciamo nemmeno a controllare il suolo della citta', figuriamoci il sottosuolo privatizzato, sarebbe troppo pericoloso''. Lo afferma Massimo Sacco, vicequestore e capo della sezione Antirapina della questura partenopea in un'intervista oggi in edicola sul quotidiano ecologista Terra, diretto da Luca Bonaccorsi. Sacco commenta cosi' il rischio di vendita, al costo di un euro, delle 23 cavita' della Napoli sotterranea, incluse nell' elenco dei beni oggetto del federalismo demaniale pubblicato dall'Agenzia del Demanio. Secondo il dirigente della Polizia di Stato, si potrebbe prefigurare ''un problema di ordine pubblico e di controllo del territorio. Non si contano le volte che siamo dovuti scendere nella citta' sotterranea per inseguire ladri e rapinatori''. Nel corso di un'operazione di polizia nel sottosuolo di Napoli di qualche tempo fa, ricorda Sacco nell'intervista, ''ero in una stanza sotterranea: in quell'occasione camminai sopra qualcosa di mobile e, accesa la torcia, mi resi conto che sotto di me c'era un tappeto di oro, diamanti e gioielli''.

Commenta Stampa
di Nando Cirella
Riproduzione riservata ©