Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli, tenta di estorcere 50 euro alla madre: arrestato 31enne


Napoli, tenta di estorcere 50 euro alla madre: arrestato 31enne
07/06/2011, 17:06

Ieri pomeriggio, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Napoli, hanno arrestato F.F., 31enne napoletano, per tentata estorsione ai danni della madre. Verso le 8 di ieri mattina, gli agenti si sono recati in Via Nicola Nicolini in quanto era stata segnalata, attraverso una chiamata al 113, la presenza di un giovane che armato di coltello stava minacciando la propria madre. Arrivati sul posto i poliziotti hanno subito notato il 31enne in stato di evidente agitazione che alla loro vista ha provato ad occultare un coltello all’interno dei pantaloni. Fermato ed immediatamente perquisito, F.F. è stato trovato in possesso di un coltello lungo 14 centimetri dotato di meccanismo per il blocco della lama subito sequestrato. La madre subito contattata dai poliziotti, ha quindi raccontato che poco prima il figlio era andato a trovarla con la scusa di andare in bagno, ma una volta entrato in casa le aveva chiesto 50 euro. Al rifiuto della madre, il giovane le aveva quindi puntato il coltello alla gola e dopo averla stretta per la testa le aveva minacciato di tagliarle la testa se non gli avesse dato i soldi. Divincolatasi dalla presa, la donna con una scusa era quindi riuscita a portarlo fuori dall’appartamento e con uno stratagemma era rientrata riuscendo a chiudersi dietro la porta lasciando il figlio sul pianerottolo. Di qui una immediata telefonata al marito che aveva poi avvisato la Polizia dell’accaduto. La donna è stata quindi condotta presso gli l’Ufficio Prevenzione Generale dove ha presentato regolare denuncia. Successivamente è stata accompagnata presso l’Ospedale San Giovanni Bosco in quanto colta da improvviso malore. I medici le hanno diagnosticato oltre allo stato di agitazione anche dei traumi contusivi e l’hanno dimessa con 5 giorni di prognosi. F.F. è stato pertanto arrestato, condotto presso la Casa Circondariale di Poggioreale ed inoltre denunciato per il porto in luogo aperto al pubblico di un coltello con congegno a blocco senza la prescritta autorizzazione.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©