Cronaca / Nera

Commenta Stampa

La donna immobilizzata appena in tempo

Napoli: tenta il suicidio, salvata da polizia e pompieri


Napoli: tenta il suicidio, salvata da polizia e pompieri
05/10/2009, 18:10

Per un pelo. Un attimo di esitazione, e sarebbe accaduto l’irreparabile. E’ solo grazie al tempestivo intervento di polizia e vigili del fuoco che è ancora viva una 44enne napoletana, che questa mattina ha tentato il suicidio in via Cesareo Console, nel centro di Napoli, a pochi metri dal porticciolo turistico del Beverello. La donna se era seduta sul parapetto del ponte che affaccia su via Acton, già in passato utilizzato da altri aspiranti suicidi, ed era rimasta lì per qualche minuto. La scena è stata notata da alcuni passanti che, comprendendo la situazione, hanno immediatamente allertato le forze dell’ordine. Poco dopo sono arrivati sul posto gli agenti di una volante dell’ufficio di prevenzione generale della Questura ed i vigili del fuoco. La donna, nel vedere il materasso dei pompieri, si è spostata di qualche metro e poi è salita in piedi sul parapetto. In quel momento i soccorritori si sono lanciati su di lei, riuscendo a bloccarla prima che potesse lanciarsi. Successivamente la 44enne è stata trasportata in ambulanza all’ospedale San Gennaro.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©