Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli, Tentano di rapinare un'auto: arrestati


Napoli, Tentano di rapinare un'auto: arrestati
31/01/2011, 09:01

Questa notte, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Napoli, hanno arrestato E.S., 19enne e G.C. 16enne, entrambi napoletani, per tentata rapina aggravata in concorso e resistenza a pubblico ufficiale.

Verso l’una della notte appena trascorsa, una pattuglia di servizio in Piazza Garibladi, è stata avvicinata da una vettura che transitava a tutta velocità. L’uomo alla guida, frenando repentinamente vicino l’autovettura della Polizia, ha detto agli agenti gridando che aveva alle calcagna uno scooter e che le due persone in sella armate di pistola pochi attimi prima avevano tentato di rapinarlo.

Un istante dopo sono arrivati i due a bordo dello scooter. Avvedendosi dei poliziotti, hanno bruscamente frenato per poi fuggire a tutta velocità verso l’Hotel Terminus.
 
I poliziotti si sono pertanto posti a loro inseguimento e solo grazie all’ottima conoscenza del territorio sono riusciti a raggiungerli e a tagliargli la strada in Via San Cosmo fuori Porta Nolana precludendogli ogni via di fuga.

Scesi dal mezzo i due hanno provato a fuggire a piedi. E.S. è stato subito raggiunto e dopo alcuni tentativi di divincolarsi sgomitando e scalciando è stato definitivamente bloccato. Il minore ha invece opposto una dura resistenza e colpendo più volte il poliziotto è riuscito a fuggire.

A questo punto, è arrivata una seconda pattuglia che si è posta al suo inseguimento. Scesi dall’auto gli agenti lo hanno raggiunto sotto un camion dove il giovane voleva nascondersi e lo hanno bloccato.

Sottopostolo immediatamente a perquisizione personale, hanno quindi trovato la pistola di cui parlava la vittima del tentativo di rapina. Era una pistola giocattolo in metallo cromato, priva di tappo rosso e munita di una caricatore con all’interno due cartucce a salve.

I due rapinatori sono stati quindi arrestati. E.S. è stato condotto alla Casa Circondariale di Poggioreale mentre il minore, presso il Centro di Prima Accoglienza dei Colli Aminei.

La pistola e lo scooter sono stati posti sotto sequestro. Dopo l’arresto, l’agente colpito dal minore è stato accompagnato in ospedale dove i sanitari lo hanno medicato per una frattura al mignolo della mano destra.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©