Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Due persone arrestate per l’assassinio di Pasquale Torino

Napoli: traditi dal cellulare, in manette per omicidio del 2005


Napoli: traditi dal cellulare, in manette per omicidio del 2005
11/12/2009, 18:12

NAPOLI – Il 20 agosto di 4 anni fa Pasquale Torino, un giovane di Nola (Na) scomparve misteriosamente. Il suo corpo senza vita fu ritrovato una settimana dopo in una cava: qualcuno lo aveva accoltellato all’addome. Sul caso le indagini della direzione distrettuale antimafia non avevano dati risultati ed il caso era rimasto irrisolto. Oggi, però, è arrivata una svolta importante: per quell’omicidio sono finiti in manette un uomo ed una donna a Nola.
Nel novembre di quest’anno i carabinieri hanno raccolto la denuncia di un giovane di Nola, che ha raccontato di essere stato minacciato da un uomo, A. N., che gli avrebbe fatto “fare una brutta fine”, “la stessa di Pasquale Torino”, se non avesse smesso di vedere una ragazza, C. F. Quella ragazza aveva frequentato anni fa anche Pasquale Torino. Non solo: stando alle parole del giovane, la stessa ragazza gli avrebbe raccontato dei particolari sullo stato in cui era stato trovato Torino prima che li pubblicassero i giornali. Partendo da questa denuncia, i carabinieri hanno riaperto le indagini. Il gip di Nola, su richiesta della Procura, ha spiccato il 7 dicembre scorso un ordine di cattura sia per A. N. che per C. F.. I due, arrestati dai carabinieri, sono accusati di sequestro di persona ed omicidio. L’ipotesi è che l’omicidio di Pasquale Torino sia avvenuto, quindi, per “proteggere” la giovane dai corteggiatori.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©