Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli, tre arresti per detenzione e vendita di sostanza stupefacente


Napoli, tre arresti per detenzione e vendita di sostanza stupefacente
06/04/2012, 09:04

Hanno rispettivamente 35 e 26 i due fratelli  arrestati nella serata di ieri, dagli agenti del Commissariato di P.S. “Portici-Ercolano”. I due, con la complicità di un loro cugino di 20 anni, anch’egli arrestato, si sono resi responsabili del reato, in concorso tra loro, di detenzione e vendita di sostanza stupefacente, del tipo cocaina. I poliziotti, a seguito di articolate indagini ed al termine di un predisposto servizio di appostamento, sono riusciti a documentare e tracciare le modalità di come i tre avevano avviato una fiorente “piazza di spaccio”, all’interno di un’area di parcheggio al Corso Garibaldi in Portici. Il 10 marzo u.s. anche il fratello 19enne attualmente sottoposto al regime degli arresti domiciliari, fu sorpreso ed arrestato dagli stessi agenti, perché responsabile del medesimo reato, posto in essere a poche centinaia di metri ove, nella serata di ieri, è avvenuta l’operazione di antidroga.  Nella giornata di ieri, inoltre, la Procura della Repubblica di Napoli, ha emesso nei confronti di un 35enne, che era già sottoposto alla misura della Libertà Vigilata, un provvedimento per la sottoposizione alla misura di sicurezza della Casa di lavoro, per la durata di anni 1. Gli agenti, dopo aver assistito a diversi scambi droga-soldi, con l’ausilio di altre pattuglie in strada, sono riusciti a bloccare ed identificare anche parte degli acquirenti, trovati tutti in possesso di dosi di “cocaina” appena acquistate. Colpa l’ubicazione dell’area di parcheggio, accessibile solo dal Corso Garibaldi, i poliziotti, all’atto dell’irruzione, sono stati subito notati dagli spacciatori, motivo per il quale i tre sono riusciti a fuggire in direzioni diverse. L'uomo, è stato il primo ad essere bloccato nei pressi della guardiania del parcheggio. L'uomo è stato bloccato mentre tentava di nascondersi nella camera da letto della sua abitazione, posta poco distante dalla “piazza di spaccio”. La donna, invece, è stato arrestato dagli agenti mentre vanamente tentava di nascondersi dietro una tenda, all’interno di un locale adibito a palestra, di pertinenza della sua abitazione. In una piega della tenda, i poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato la somma di €.520,00, provento dell’illecita attività di spaccio. Oltre alla dosi di droga, rinvenute nella disponibilità degli acquirenti, gli agenti hanno anche sequestrato una busta in cellophane, contenente marijuana. Una quarta persona, notata dagli agenti mentre spacciava con i componenti della famiglia, riuscita a dileguarsi, è attivamente ricercata. I tre sono stati condotti al Carcere di Poggioreale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©