Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napolitano: chiede per la crisi unione in politica


Napolitano: chiede per la crisi unione in politica
30/05/2009, 17:05

Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha chiesto oggi che la politica affronti la crisi economica con la stessa unione con la quale ha affrontato la strage del terremoto in Abruzzo. "La comunità nazionale si è unita in un grande slancio di solidarietà nei confronti di popolazioni che hanno dato prova di grande dignità e coraggio" - ha affermato Napolitano - "spero che la difficile fase economica che il nostro Paese sta vivendo, e che genera persistenti gravi difficoltà e molteplici inquietudini, venga affrontata con lo stesso spirito di forte coesione e di generosità".
Mario Draghi, il governatore della Banca d'Italia, ieri ha affermato che i dati sull'economia reale italiana non mostrano ancora l'attenuarsi della fase più acuta di recessione. "La crisi mondiale" - ha detto Draghi - "determinerà una caduta del Pil di circa 5%".

Napolitano ha inoltre scritto nella sua lettera, che i prefetti devono rappresentare un punto di riferimento per garantire i diritti fondamentali di tutte le persone presenti in Italia, compresi gli immigrati, promuovendo iniziative a tutela delle fasce più deboli e favorendo la tempestività degli interventi

 

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©