Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Giornalisti impossibilitati a sentire il capo dello Stato

Napolitano in città: scorta blinda il presidente


.

Napolitano in città: scorta blinda il presidente
30/09/2011, 16:09

NAPOLI - In perfetto orario la freccia rossa di Trenitalia con a bordo Giorgio Napolitano. Il presidente è a Napoli per una due giorni di studi che rientrano nelle celebrazioni del 150° anniversario dell'Unità d'Italia. Napolitano ha anche posizionato una corona di fiori ai piedi della nuova statua in commemorazione di Giuseppe Garibaldi, nell'omonima piazza, prima di spostarsi a palazzo Reale dova ha seguito i lavori della prima sessione del Convegno di Studi 'Nazione e Libertà nel Mediterraneo del XIX secolo', simposio di commemorazione del bicentenario dalla nascita di due padri della Patria: Garibaldi e Cavour. Il convegno al quale ha partecipato Napolitano ha puntato i riflettori sulla modernità del concetto di Europa Unita già al tempo di Garibaldi che la teorizzò, insieme a Mazzini redendosi conto delle potenzialità enormi se gli Stati fossero stati uniti. Nell'ambito del convegno di studi, il presidente ha anche inaugurato la mostra d'arte 'Da Sud', e nel pomeriggio ha incontrato docenti e studenti all'Università Federico II. Nella giornata di domani, il presidente sarà presente ai lavori della Conferenza internazionale dal tema 'La Diplomazia della Globalizzazione', indetta dalla Fondazione 'Mezzogiorno d'Europa', presieduta da Umberto Ranieri. L'importante evento ha come scopo quello di porre l'attenzione sul ruolo dell'Italia nel panorama internazionale.
L'unica nota stonata in una giornata festosa per la città è stata l'impossibilità da parte di Napolitano di fermarsi a rispondere alle domande dei giornalisti, a causa di un servizio d'ordine spropositato rispetto all'immenso affetto ed al grande calore che Napoli riserva ad un suo illustre figlio.

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©