Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il leader radicale è al secondo mese senza cibo

Napolitano scrive a Pannella: “Ferma lo sciopero”


Napolitano scrive a Pannella: “Ferma lo sciopero”
23/06/2011, 12:06

Nuovo sciopero della fame e della sete per Marco Pannella: l’esponente radicale, ricoverato in clinica, ha deciso di ricorrere nuovamente a questa forma di protesta estrema, questa volta contro il sovraffollamento delle carceri. Non mangia da 2 mesi e non beve da 3 giorni.
Ad intervenire in questa occasione è il Capo dello Stato che gli ha inviato una lettera nel tentativo di dissuaderlo. Giorgio Napolitano garantisce a Pannella che il Quirinale continuerà nella sua opera di richiamo per l’impegno delle Istituzioni in merito ai temi posti dal leader dei Radicali. “Caro Marco, desidero rispondere alle molte questioni e sollecitazioni che hai sottoposto alla mia attenzione nel nostro recente incontro al Quirinale e nelle lettere e documentazioni che mi hai inviato nei giorni scorsi”, scrive Napolitano nella lettera.
Dopo aver sottolineato l’alto senso delle battaglie civili raggiunto dalla lotta di Pannella, a cui Napolitano si dice particolarmente sensibile, lo saluta con affetto : “Inviandoti i miei migliori auguri, ti saluto con affetto e ti prego - in nome non solo dell’antica amicizia ma dell’interesse generale - di desistere da forme estreme di protesta di cui colgo il senso di urgenza, ma che possono oggi mettere gravemente a repentaglio la tua salute e integrità fisica”.

Commenta Stampa
di AnFo
Riproduzione riservata ©