Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Nasce la "Fondazione Valenzi"


Nasce la 'Fondazione Valenzi'
15/06/2009, 07:06

 

NASCE LA FONDAZIONE VALENZI.

di: Raffaele Pirozzi e Giuseppe Biasco.


 

Presentata ieri sera, nella sede della Prefettura, al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, la Fondazione Valenzi.

La Fondazione,nasce con l’obiettivo di creare a Napoli una istituzione internazionale, non schierata

politicamente, attiva nella cultura e nel sociale.

La Fondazione è dedicata a Maurizio Valenzi, l’ex parlamentare italiano ed europeo Sindaco delle prime giunte di sinistra a Napoli dal 1975 al 1983 che il 16 novembre compirà cento anni.

L’importante istituzione è stata creata nel maggio 2009 dai figli Lucia e Marco che ne sono anche rispettivamente il presidente e vicepresidente.la Fondazione ha l’obiettivo di tutelare e consolidare il patrimonio culturale e politico di Maurizio Valenzi e della moglie Litza e di creare a Napoli un’istituzione internazionale, non schierata politicamente, attiva nella cultura e nel sociale.

Sono coinvolte negli organi della Fondazione, che vede come segretario generale il giornalista Roberto Race e come tesoriere il commercialista Luigi Caputo, personalità italiane e straniere della politica, della cultura e dell’imprenditoria, attraverso il Comitato d’Onore, il Comitato di Indirizzo, ed i Comitati Tecnico-Scientifici (i cui componenti saranno comunicati nei prossimi mesi).

Hanno già aderito al Comitato d’Onore i Presidenti Emeriti della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi e Francesco Cossiga, l’ex Presidente del Parlamento Europeo e Presidente Onorario della Fondation pour la Mémoire de la Shoah Simone Veil, il Vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura Nicola Mancino, il Sottosegretario al Ministero degli Esteri Vincenzo Scotti, il presidente della Commissione Vigilanza Rai Sergio Zavoli ed il Principe Amedeo di Savoia.

Mentre fanno parte del Comitato d’Indirizzo: Orazio Boccia, Ferdinando Bologna, Francesco Paolo Casavola, Guido D’Agostino, Vezio De Lucia, Domenico De Masi, Roberto De Simone, Gianfranco Dioguardi, Giuseppe Galasso, Pietro Gargano, Andrea Geremicca, Ezio Ghidini Citro, Roberto Ciuni, Lidia Croce Herling, Antonio Ghirelli, Ugo Gregoretti, Denis Krief, Franco Iacono, Antonello Leone, Luigi Lombardi Satriani, Emanuele Macaluso, Gerardo Marotta, Gilberto Marselli, Aldo Masullo, Gustavo Minervini, Eleonora Puntillo,Francesco Rosi, Eirene Sbriziolo, Maurizio Scaparro, Lucien Sfez, Vincenzo Siniscalchi, Sandro Temin e Luciana Viviani.

In occasione del 16 novembre, data del centenario della nascita di Maurizio Valenzi, la Fondazione organizzerà, in collaborazione con la Fondazione Premio Napoli, un grande evento pubblico al quale saranno invitate personalità italiane e straniere.

Nel corso dell'evento il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano consegnerà il Premio Speciale che la Fondazione Premio Napoli ha conferito quest'anno a Maurizio Valenzi e saranno presentati una mostra fotografica ed un libro nel quale sarà racchiuso, in maniera non esaustiva, un ricordo dei tanti amici ed anche di avversari leali di Valenzi, comecapi di Stato e di Governo, politici, intellettuali, imprenditori, scienziati e artisti nazionali ed internazionali.

“Con la nascita della Fondazione- dichiara Lucia Valenzi- abbiamo voluto fare uno sforzo per continuare un percorso e prolungare, sia pure in forme diverse, l’impegno che ha guidato la maggior parte dei cento anni di vita di mio padre. Da quando giovane in Tunisia ha rinunciato ai suoi privilegi per condividere con i suoi amici i pericoli della lotta al fascismo, a quando ha frequentato sia gli ambienti intellettuali che gli operai  e i diseredati napoletani. Mio padre ha amato e “scelto” Napoli, pur avendola conosciuta nel momento più disastroso dell’immediato dopoguerra, e questo amore è nato dopo esperienze di vita in realtà internazionali come la Parigi del Fronte popolare del 1936. Una Napoli pur sofferente non provinciale, una Napoli porto di mare e accogliente verso gli stranieri. Così la Fondazione Valenzi nasce per Napoli ma con una vocazione internazionale e con una grande attenzione ai progetti per il sociale, a partire da quelli per l’infanzia.”

 


 

Commenta Stampa
di Raffaele Pirozzi
Riproduzione riservata ©