Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Natale con Maria..in carcere perchè rom


Natale con Maria..in carcere perchè rom
23/12/2009, 14:12

Su proposta dell’Assise cittadina per Bagnoli e con l’adesione di numerosi gruppi, comitati e associazioni, decine di cittadini si ritroveranno la mattina di Natale a Bagnoli e si recheranno in visita a Maria, la ragazzina rom detenuta a Nisida a seguito della dura condanna, confermata in appello, per i noti fatti di Ponticelli.
 
Qualche giorno fa il Tribunale per i minorenni di Napoli le ha negato la concessione degli arresti domiciliari adottando un provvedimento motivato con il pregiudizio etnico. Come ha sostenuto la difesa di Maria, siamo in presenza di un pericoloso e agghiacciante precedente che potrà essere usato per colpire, discriminare, reprimere il popolo rom a prescindere da ogni accertamento delle effettive responsabilità personali.
 
Intanto Maria da quasi due anni ormai, è di fatto in isolamento: vede solo l’avvocato difensore e in un paio di occasioni ha ricevuto la visita di parlamentari; è una condizione intollerabile che sta segnando in modo irreversibile una giovanissima esistenza.
 
Ogni giorno decine, centinaia di giovanissimi rom subiscono gravi atti discriminatori e persecutori, basti pensare che su otto detenute a Nisida otto, sottolineiamo otto, sono rom e che su una sessantina di ragazzi il 20% è composto da rom; riteniamo, perciò, un atto di elementare umanità e una testimonianza indifferibile di fronte all’imbarbarimento della vita civile e istituzionale indotto dalle politiche di stampo razzista in atto nei confronti dei lavoratori stranieri, dei diversi e dei più deboli, condividere il Natale con Maria e gli altri ragazzi vittime di discriminazioni. Vogliamo spezzare l’isolamento fisico cui è sottoposta, e dirle semplicemente che è parte integrante anche della nostra vita. 
 
Abbiamo perciò chiesto alle autorità competenti la possibilità di poter compiere questo semplice dovere civico. E’ stata infatti formalmente depositata la richiesta di visita in carcere per poter consegnare dei piccoli doni a Maria e agli altri ragazzi/e.
 
L’appuntamento è per il 25 dicembre alle ore 10,30 in piazza Bagnoli. Invitiamo tutti i cittadini napoletani a unirsi a noi e a portare un dono per Maria e tutti i ragazzi rinchiusi a Nisida.
 
ASSISE CITTADINA PER BAGNOLI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Hanno aderito: Alex Zanotelli e il comitato pro rom; Associazione Iskra; Rete anticapitalista campana; Gaetano Sannino e Antonio Frattasi consiglieri comunali Pdci; Soccorso legale dello Ska; Vas Campania; Radicali di Napoli Associazione Ernesto Rossi; Sinistra critica; Comitato Materdei; Gas friarielli; Chi rom e… chi no; Coordinamento regionale rifiuti Co.re.ri; Coordinamento civico flegreo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©