Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Natale Low Cost, arriva il menu a base di scatolette


Natale Low Cost, arriva il menu a base di scatolette
15/12/2012, 11:47

Tra spending review e tasse da pagare, il menu degli italiani per le festività natalizie targate 2012, non sono così rose e fuori, mettendo al bando per ora i tempi delle tavole imbandite con ogni genere di prelibatezza. Quest'anno è la crisi ad addentare gli italiani che cercano disperatamente alternative per poter condividere con parenti e amici pranzi e cene memorabili senza sacrificare tredicesime e sudati risparmi.

E così, in aiuto di chi si prepara con rassegnazione a mettere mano al portafoglio per allestire un desco adeguato, arriva una soluzione creativa e originale: il menu delle feste interamente a base di scatolette.

La proposta è di Marco Squizzato, lo “Chef Rompiscatole” diventato un vero e proprio fenomeno su Youtube e Facebook grazie alle sue video ricette creative, realizzabili da chiunque in pochi minuti a partire per lo più da ingredienti in scatola, molto economici e facilmente reperibili in qualsiasi supermercato, ma che, magistralmente combinati tra loro, si trasformano in piatti da vero gourmet.

Sani, privi di conservanti e alla portata di tutti, i cibi in scatola possono diventare protagonisti anche di occasioni importanti come il pranzo di Natale o il cenone di Capodanno – spiega Squizzato -. Con un pizzico di fantasia, partendo dalle scatolette chiunque, anche senza nozioni di cucina, può creare piatti sfiziosi in grado di soddisfare i palati più esigenti, risparmiando tempo e soprattutto denaro”.

Spendendomeno di 10euro a persona - prosegue lo “Chef Rompiscatole” - è possibile preparare un menu sontuoso e completo di antipasti e dolci.”

Insomma un investimento minimo se confrontato con i 197 euro a famiglia che, secondo le stime di Coldiretti, gli italiani si stanno preparando a spendere per imbandire la propria tavola.

Ma ecco le ricette. Per cominciare Squizzato propone uno stuzzicante antipastino mediterraneo, realizzato con ingredienti sfiziosi dai sapori decisi e delicati avvolti da un dressing fresco di erbette. Si prepara in 20 minuti a partire da una scatoletta di filetti di salmone affumicato e una di fagioli cannellini. Il costo a persona è di circa 2 euro.

A seguire l'intingolo dei pescatori per la Veglia del Natale, preparazione realizzata con scatolette di polpa di granchio, di vongole e di salmone al naturale, da gustare con pane tostato all'aglio. Costo della preparazione - pronta in 15 minuti - 3 euro a persona.

Come seconda portata il baccalà ai sapori di bosco speziati, preparato con le scatolette di baccalà alla vicentina e porcini trifolati conditi con una delicata salsa di limone al pepe rosa. Anche per la seconda portata il tempo di preparazione è di circa 15 minuti, e il costo a persona 3 euro.

E per chiudere in bellezza il panettoncino all'ananas con crema di latte, cotto nel forno e pronto in meno di mezz'ora, preparato proprio a partire dall'ananas in scatola. Gli altri ingredienti? Farina, burro, latte, uova, zucchero, lievito in polvere e il liquido di conservazione delle pere, per un costo totale di 1,75 euro a persona.

In totale un'ora e mezza di lavoro ai fornelli per dare alla luce portate originali, esteticamente accattivanti e dal gusto raffinato. E anche ecofriendly. Perché gli imballaggi metallici sono riciclabili infinite volte mantenendo intatte le proprie caratteristiche. Insomma, il menu ‘rompiscatole’ fa bene al portafoglio e anche all’ambiente.

E così, se durante le prossime festività natalizie saranno stappate il 24% in meno di bottiglie di champagne e caviale e frutta esotica registreranno un calo del 12% (dati Confesercenti) chissà che non si registri un boom di acquisto di prodotti in scatola, come, appunto, polpa di granchio, salmone, vongole e baccalà, funghi porcini e ananas.

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©