Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il caso fu archiviato come incidente

Natalie Wood:dopo 30anni riaperte le indagini della morte

La diva fu trovata annegata vicino un canotto di salvataggio

Natalie Wood:dopo 30anni riaperte le indagini della morte
18/11/2011, 18:11

 A trent’anni dalla scomparsa di una delle più celebri attrici hollywoodiane, si riapre il giallo che sconvolse il mondo intero e che fu subito archiviato come semplice incidente.
Stiamo parlando dell’attrice Natalie Wood, il suo volto è un simbolo della rivoluzione del mondo del cinema hollywoodiano degli anni 50. La sua carriera iniziò sin da bambina quando diventò famosa con il film “Miracolo sulla Trentaquattresima strada” e ancora con “Il Fantasma e la Signora Muir”. Una volta cresciuta diventò una vera diva grazie al film "West side story" e "Gioventù bruciata". Ma non è stato solo questo ha renderla un’attrice indimenticabile, anche il volto dai tratti così decisi e particolari è rimasto della mente di chi ha vissuto quegli anni e ha visto Natalie interpretare, nel ruolo di protagonista , pellicole storiche come : Giulietta del Bronx di West side story, la ragazza di James Dean in Gioventù bruciata, la fragile partner di Warren Beatty in Splendore nell'erba.
Un vero talento , si potrebbe dire adesso, che si è spento all’età di solo 43 anni. Era il 29 Novembre del 1981, quando la Wood fu ritrovata annegata, priva di vita vicino ad un canotto di salvataggio. Natalie stava infatti trascorrendo il week and , che in America corrisponde con i festeggiamenti del giorno del ringraziamento, sul suo natante, Splendour ed in compagnia de suo allora attuale marito Robert Wagner, conosciuto in Italia per la serie tv Cuore e batticure, e Christopher Walken, attore che ancora oggi gode di fama mondiale. I tre stavano facendo una gita a largo delle coste delle California che però si concluse nella tragedia. All’epoca si disse che la Wood cadde accidentalmente dall’imbarcazione e solo il giorno dopo fu ritrovato il corpo. Dopo ciò il caso fu subito chiuso come incidente nonostante le voci insinuassero un presunto triangolo amoroso tra i tre.
Una notizia, arrivata direttamente da Los Angeles, ci comunica che le indagini sono state ufficialmente riaperte grazie a nuove informazioni sulle circostanze della morte. Di particolare interesse degli investigatori sono attualmente le dichiarazioni rilasciate dal capitano della barca.
Il dubbio che si tratti di una trovata mediatica non è da sottovalutare ma non bisogna neanche sottovalutare che quel caso rimase sempre avvolto da dubbi e incertezze. Qualcosa non quadrava e forse oggi, a distanza di anni, sarà possibile fare chiarezza.

Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©