Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Costa Crociere adesso parte lesa

Naufragio Concordia: Accettato patteggiamento

Il legale: “Chiederemo i danni”

Naufragio Concordia: Accettato patteggiamento
10/04/2013, 13:27

GROSSETO – Accolta dal gip Valeria Montesarchio la richiesta di patteggiamento della compagnia di navigazione Costa Crociere spa.
E’ stata stabilita dal Gip di Grosseto una sanzione amministrativa di 1 milione di euro in relazione all'inchiesta sul grave naufragio della nave Costa Concordia che avvenne, di fronte all’Isola del Giglio, a gennaio di un anno fa. Dopo una camera di consiglio durata un’ora, questo il verdetto.
“E' la soluzione più ragionevole rispetto a quello che è accaduto. E' una soluzione equilibrata”, ha commentato il legale difensore della Costa spa, Marco De Luca , ed ha continuato: “La sentenza di patteggiamento recepisce l'applicazione di una sanzione amministrativa, in linea con l'indirizzo già emerso dopo il consenso avuto dalla procura”. In questo modo, la Costa Crociere spa non prende più parte all'inchiesta circa il naufragio che avvenne 13 gennaio 2012, precedentemente indagata ai sensi della legge 231. Cambia il ruolo per la Costa Crociere, adesso sarà presente parte civile, a suo danno la perdita della nave: “ Chiederemo il risarcimento del danno per la perdita della nave”, conferma De Luca.

 

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©