Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Gli arresati hanno tra i 27 e i 37 anni, tutti pregiudicati

'Ndrangheta, aggredirono carabinieri per difendere boss, 4 arresti

Chiesta la custodia cautelare dal Gip Mariasofia Cozza

'Ndrangheta, aggredirono carabinieri per difendere boss, 4 arresti
26/09/2012, 17:42

COSENZA - I carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro hanno eseguito in nottata quattro ordinanze di custodia cautelare nei confronti di soggetti residenti nel quartiere Timpone Rosso a Cassano all'Ionio accusati di resistenza e lesioni aggravate a pubblico ufficiale. Gli arrestati si erano opposti alla cattura di Celestino Abbruzzese, il capo degli Zingari evaso dall'ospedale di Catanzaro lo scorso 31 marzo e rintracciato in quel quartiere. All'atto di portarlo via, i quattro arrestati di oggi hanno reagito per impedire ai carabinieri di concludere l'operazione provocando lesioni ad alcuni di loro. “Asso di bastone” come viene soprannominato Abbruzzese, era dapprima detenuto in regime di 41 bis, poi per ragioni di salute era stato ricoverato in ospedale a marzo e dopo 17 giorni era sparito. Deve rispondere di associazione mafiosa, omicidio e altri reati. Gli arrestati sono Leonardo Abbruzzese di 27 anni, Marco Abbruzzese di 31 anni, Salvatore Manieri di 37 anni, Antonio Pavone di 27 anni. Tutti sono pregiudicati. Gli scontri con i carabinieri avvennero il 6 agosto scorso. Il sostituto procuratore di Castrovillari Mariasofia Cozza ha chiesto e ottenuto dal gip la misura cautelare a seguito di attività investigativa dell'Arma. 

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©