Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

È accusato di corruzione aggravata dalla finalità mafiosa

‘Ndrangheta: ex giudice Giusti condannato a 4 anni


‘Ndrangheta: ex giudice Giusti condannato a 4 anni
28/09/2012, 12:23

MILANO - Giancarlo Giusti, ex giudice del Tribunale di Palmi (Reggio Calabria), dovrà scontare una pena di 4 anni di reclusione ed è stato interdetto dai pubblici uffici per una durata complessiva di 5 anni. La condanna arriva da Milano, da parte del gup Alessandra Sinion, titolare del filone processuale che si è celebrato con rito abbreviato nell’ambito dell’inchiesta “Infinito”, sulla ‘ndragheta. Giusti, infatti, è imputato di corruzione aggravata dalla finalità mafiosa e di aver favorito la cosca dei Valle-Lampada. Secondo l’ipotesi accusatoria, formulata dal procuratore aggiunto di Milano, Ilda Boccassini, il giudice avrebbe volutamente omesso di indagare su alcune cosche della ‘ndrangheta, che in cambio gli avrebbero messo a disposizione escort e altre utilità, come una stanza all’Hotel Brun di Milano. Con lui, nell’ambito del procedimento con rito abbreviato, è stato condannato anche Vincenzo Minasi, proprietario della struttura alberghiera milanese, imputato per favoreggiamento  (4 anni e 4 mesi e 5 anni di interdizione dalla professione) e l’imprenditore Domenico Gattuso (6 anni), considerato uno dei fiancheggiatori della cosca della ‘ndrangheta.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©