Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Richiesta di giudizio immediato per due boss lombardi

'Ndrangheta, maxiprocesso per 174 persone


'Ndrangheta, maxiprocesso per 174 persone
16/12/2010, 09:12

MILANO - Il procuratore aggiunto Ilda Boccassini ha annunciato che per 174 persone arrestate lo scorso luglio nel corso di una maxi operazione diretta a colpire i vertici della 'ndrangheta lombarda, la Dda di Milano oggi inoltrerà la richiesta di giudizio immediato. Richiesta che riguarda il presunto boss della 'ndrangheta in Lombardia, Giuseppe 'Pinò Neri e Pasquale Zappia. I due avrebbero avuto il controllo della 'cupola' lombarda dopo la morte del boss Carmelo Novella.
E' stato chiesto inoltre il rito immediato per numerosi boss delle 15 'locali' individuate attraverso l'operazione Infinito-Crimine dagli inquirenti tra Pavia, il Comasco, Milano e la Brianza. Carlo Chiriaco, ex direttore sanitario dell'Asl di Pavia è tra gli imputati. Gli investigatori ritengono che sia una "figura emblematica" della presenza della 'ndrangheta nel mondo istituzionale. Sono state stralciate, invece, le posizioni degli indagati per l'omicidio del boss Novella avvenuto nel 2008. Ilda Boccassini ha spiegato che si procederà nei loro confronti con la richiesta del rinvio a giudizio e la chiusura delle indagini. Inoltre parte dell'inchiesta coordinata dalla Dda di Reggio, come ha annunciato il procuratore della Repubblica di Reggio Calabria Giuseppe Pignatone, a gennaio con molte probabilità sarà chiusa. Nel corso di una conferenza stampa gli esponenti delle due procure antimafia hanno sottolineato la collaborazione tra inquirenti, investigatori milanesi e calabresi.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©