Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

“L'intera nazione sostiene le vittime di intimidazioni"

'Ndrangheta, Napolitano: “Solidarietà e gratitudine ai magistrati calabresi”


'Ndrangheta, Napolitano: “Solidarietà e gratitudine ai magistrati calabresi”
07/09/2010, 19:09

REGGIO CALABRIA - Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha dichiarato, in un messaggio inviato al presidente dell'Anm, Luca Palamara, organizzatore della manifestazione a sostegno dell'attività dei magistrati: “Desidero manifestare solidarietà e gratitudine ai magistrati calabresi vittime di gravi e preoccupanti atti di intimidazione, e spero che con l'impegno di tutti, possa essere assicurato il loro lavoro, spesso svolto in condizioni difficili. Apprezzo l'iniziativa dell'Anm, che ha voluto supportare, con la sua presenza a Reggio Calabria, il procuratore generale, Salvatore Di Landro, e gli altri magistrati calabresi".
Intanto secondo il Procuratore nazionale antimafia, Piero Grasso, intervenuto all'assemblea di Reggio Calabria dell'Anm "In questi anni abbiamo mandato qui i migliori investigatori. L'attenzione è ormai concentrata sulla Calabria, ma il problema della 'ndrangheta, come delle altre mafie, non è solo regionale e non può appartenere solo a qualcuna delle forze politiche. I segnali positivi, ci sono, sul piano operativo e legislativo, dove abbiamo ottenuto strumenti che chiedevamo da anni. Con questa unità d'intenti abbiamo costruito qualcosa che vale per tutta l'Italia". "I problemi - ha concluso l'ex capo della procura di Palermo - non si fermano a Di Landro, ma tutti sono testimonianza che la strada intrapresa è quella giusta. Noi non ci siamo fermati nè ci fermeremo , infatti chiediamo ulteriori strumenti investigativi e legislativi".



 



 



 

Commenta Stampa
di Caterina Cannone
Riproduzione riservata ©