Cronaca / Nera

Commenta Stampa

'Gambazza' era tra i 30 latitanti più pericolosi d’Italia

‘Ndrangheta: preso in ospedale Pelle, boss di San Luca


‘Ndrangheta: preso in ospedale Pelle, boss di San Luca
12/06/2009, 18:06

Antonio Pelle, 77 anni, latitante dal 2000, era nell’elenco dei 30 ricercati più pericolosi d’Italia. Considerato una vera “primula rossa” della ‘ndrangheta, per quasi dieci anni era riuscito a farla franca, nascondendosi, spostandosi continuamente, sfuggendo alle indagini delle forze dell’ordine che lo cercavano per associazione mafiosa, traffico di armi, sostanze stupefacenti ed altro. Un curriculum criminale di tutto rispetto, che ben si addice all’uomo considerato il boss storico della cosca di San Luca. Il 18 settembre 2007 erano state diramate le ricerche in campo internazionale, per arresto a fini estradizionali.

Il pericoloso latitante, detto “Gambazza”, è stato arrestato dai carabinieri del Ros di Reggio Calabria a Polistena, nella piana di Gioia Tauro. I militari lo hanno bloccato all’interno dell’ospedale locale, dove era ricoverato nel reparto di chirurgia a causa di un’ernia strozzata. Per il momento non ci sono favoreggiatori. L’ospedale di Polistena è al momento presidiato dai carabinieri, che non fanno avvicinare nessuno.

Ulteriori dettagli dell’operazione saranno diffusi dopo la conclusione della conferenza iniziata alle 18.30 presso il Comando provinciale dei Carabinieri di Reggio Calabria.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©