Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Deve scontare un residuo pena di nove mesi

Ndrangheta: torna in carcere l’ex vicesindaco di Rizziconi


Ndrangheta: torna in carcere l’ex vicesindaco di Rizziconi
26/12/2011, 16:12

REGGIO CALABRIA – Torna in carcere l’ex vice sindaco di Rizziconi, Pasquale Inzitari, per scontare un residuo di pena, in seguito alla sentenza “Saline” del 2008, con l’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa. Esponente dell’Udc sospeso dal partito dopo il primo arresto, Pasquale Inzitari è padre di Francesco, ucciso a 18 anni in un agguato a Taurianova, la sera del 5 dicembre 2009, e cognato dell’imprenditore Nino Princi, ucciso in seguito allo scoppio di un ordigno collocato sotto la sua auto. Inzitari deve scontare, sulla base dell’ordine di carcerazione emesso a suo carico dai Carabinieri, un residuo pena di nove mesi di reclusione, dopo che è diventata definitiva la condanna a tre anni e quattro mesi di reclusione, inflittagli dalla Corte d’appello di Reggio Calabria. Pasquale Inzitari è stato anche candidato alla Camera nelle politiche del 2006, senza essere eletto.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©