Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ricco il programma per i tanti ospiti accorsi

Nel porto di Napoli tre navi scuola giapponesi


Nel porto di Napoli tre navi scuola giapponesi
20/08/2010, 22:08

NAPOLI – Quest’oggi per la gioia dei molti turisti presenti in città, ma anche dei tanti napoletani che non sono riusciti a partire, si è tenuta al molo Angioino l’esibizione delle tre navi scuola della marina militare giapponese.
Il ricevimento si è tenuto sulla nave madre Kashima, dove alcuni giovani cadetti hanno accolto i tanti ospiti. Dopo l’ammainamento della bandiera, sono stati eseguiti gli inni nazionali italiano e giapponese. I visitatori sono poi giunti tramite un percorso guidato fino al ponte principale, dove hanno potuto ammirare un cannone e dei missili anti-sottomarino.
Ricco e variegato il pranzo preparato dai tre cuochi presenti sulle navi, prima un buffet con tutte le specialità tipiche giapponesi, poi un infinità di pietanze come la tempura, il sushi, senza però dimenticare frutta e dolci. Presenti all’evento Umberto Zoccoli delegato dal sindaco Iervolino, l’ambasciatore del Giappone in Italia e un cospicuo numero di autorità militari italiane ed americane. Il comandante Tokumaru dopo aver ringraziato tutti ha poi ricordato come Napoli sia: "Il nono porto toccato dalle tre navi scuola giapponesi salpate da Tokio lo scorso 26 maggio" e che mancavano dal capoluogo partenopeo da ben "15 anni". Si è svolta poi la cerimonia del sakè, considerata rito di buon auspicio e consistente nel colpire con un martello una botte piena di sakè.
Nel tardo pomeriggio è stato invece il comune di Napoli a ricambiare e ad aprire le porte al comandante ed ai suoi ufficiali.

Commenta Stampa
di Dario Palladino
Riproduzione riservata ©