Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Le anti-veline sono più brave sotto le lenzuola?

Nel sesso vincono le donne meno avvenenti


Nel sesso vincono le donne meno avvenenti
17/05/2012, 19:05

L’ultima rivelazione in fatto di sesso viene da uno studio olandese che sulla base di una tutta maschile ansia da prestazione, indicherebbe nelle “aspiranti veline” o donne particolarmente piacenti in genere, la causa delle poco titaniche imprese del sesso forte. Le bellone da copertina patinata, scoraggerebbero dunque i signori maschietti poiché l’amplesso risulta essere fortemente condizionato dall’attivazione dei cosiddetti “ormoni da stress”. No, non si tratta delle rivincita del brutto anatroccolo, ma si direbbe che gli uomini riescano a concedere performance sessuali più appaganti a donne magari “bruttine”, ma allegre e disinvolte. Felicitazioni a Ugly Betty a parte, la notizia è confortata dal sigillo scientifico agevolmente rintracciabile negli Archives of Sexual Behaviour, che hanno pubblicato gli esiti sorprendenti di una ricerca ad hoc coordinata dagli scienziati dell’Università di Radboud, nei Paesi Bassi. Lo studio non ha lasciato nulla al caso ed ha potuto avvalersi di strumenti come il test di Stroop, un metodo ampiamente usato in spirometria che riesce a valutare il livello di concentrazione del soggetto coinvolto. Ebbene, se gli uomini “cavia” sapevano di essere osservati attraverso una webcam da una donna attraente, i tempi di risposta a tutti i quesiti del test si prolungavano e gli esiti risultavano decisamente peggiori. Cose brutte per le belle quindi che, sintesi di una meravigliosa contraddizione, appaiono paradossalmente discriminate anche in ambiti diversi da quello squisitamente sessuale. La donna troppo avvenente non trova il lavoro con la stessa facilità di una donna più “anonima” e questo perché l’invidia suscitata nelle potenziali colleghe rischia di farne saltare la candidatura. E chissà se gli addetti al recruitment e alla selezione del personale non abbiano già consigliato alle “aspiranti veline” di non allegare nessuna foto ai propri curricula!

Commenta Stampa
di Rosa Vetrone
Riproduzione riservata ©