Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Un sistema elettronico per rendere verosimili le lezioni

Nelle scuole guida arriva il "simulatore"


Nelle scuole guida arriva il 'simulatore'
14/07/2010, 10:07

ROMA - Nelle scuole guida a marchio Aci sta per essere introdotta una novità, per aiutare i neopatentati a guadagnare più esperienza. Si tratta di un vero e proprio simulatore, formato da due sedili - pilota e guidatore - disposti come in un'auto e con uno schermo che riproduce il lunotto anteriore dell'autovettura. Le reazioni sono praticamente identiche a quelle che si avrebbero guidando, secondo gli esperti, e questo permette di dare molta realtà al tutto; anche perchè si può impostare per simulare situazioni che non sempre è possibile fare nelle lezioni di pratica: scarsa visibilità, lievi avarie all'auto, ecc.
Questi simulatori, che rientrano nella campagna "Ready2go", sono già in funzione in diverse autoscuole, ma a titolo sperimentale; presto verranno inviati anche alle altre ed entreranno in funzione a tutti gli effetti.
Inoltre sono previste integrazioni nei programmi dell'Aci: troverà spazio la prova di una guida ecologica - cioè in modo da risparmiare benzina - e la prova di una guida difensiva, da usare per esempio seguendo le luci di quello che ci sta davanti, quando la visibilità è scarsa, magari perchè siamo di notte su una strada extraurbana. Tutte situaizone che è difficile simulare per strada, senza esporre il neopatentando e l'istruttore a seri rischi.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©