Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Neomelodici d’esportazione: Raffaello a Palermo, saluto al boss


.

Neomelodici d’esportazione: Raffaello a Palermo, saluto al boss
26/07/2012, 12:55

NAPOLI – Ugole d’oro d’esportazione , e si passa dalle terre di Gomorra alla capitale mondiale della mafia, Palermo, dove i messaggi delle canzoni dei cosiddetti ‘neomelodici’ partenopei, raggiungono livelli di vero e proprio gemellaggio artistico e non solo. Ultimo in ordine cronologico il concerto di Raffaele Migliaccio in arte Raffaello che dal palco del popoloso quartiere arabo della Kalsa a Palermo ha salutato il boss locale Gino Abbate detto ‘Ginu u mitra’. La notizia, fatta rimbalzare da Live Sicilia, ha provocato non poca indignazione, specie in relazione a questa sorta di gemellaggio artistico tra culture affini. Al termine del concerto e mentre i saluti di rito, il cantante napoletano è stato raggiunto da un persona che all’orecchio gli ha suggerito qualcosa. Subito dopo Raffaello ha salutato il boss che è in carcere, e tutta la sua famiglia. Anche in questo modo, chiosa il quotidiano on line siciliano, i mafiosi mantengono il contatto e soprattutto la supremazia sul territorio.

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©