Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Tre vittime e sessanta feriti, bilancio non definitivo

Nevada, tragedia all’Air show: aereo cade sugli spettatori

Si tratta di velivolo d’epoca. Alla guida un esperto pilota


Nevada, tragedia all’Air show: aereo cade sugli spettatori
17/09/2011, 09:09

NEVADA – Sarebbe di almeno tre morti ed oltre sessanta feriti, anche se alcune fonti parlano di dieci vittime, il bilancio dell’incidente consumatosi durante uno show aereo a Reno, in Nevada. Si tratta dello show aereonautico più famoso d’America, che ogni anno, a metà settembre, trasforma Reno in un vero e proprio paradiso degli amanti dei velivoli d’epoca. Nel bel mezzo dell’esibizione un velivolo, uno di quelli della seconda guerra mondiale, è piombato sulla folla di spettatori, provocando una vera e propria strage: erano le 16:30 di ieri (ora locale) e i testimoni parlano di vittime che sono state colpite da diversi pezzi dell’aereo stesso che, al momento dell’impatto, pare si sia frantumato in diverse schegge, come se fosse una bomba dopo un’esplosione. Si tratta dell’aereo “Mustang P-51”, soprannominato “Gallopping Ghost” (il fantasma galoppante), che al momento dell’incidente era pilotato da un noto stuntman di Hollywood, il 74 enne Jimmy Leeward, esperto pilota, anche lui ora tra le vittime. Per il momento si ignorano le cause certe dell’incidente, ma non è da escludere che possa essersi trattato di un guasto meccanico, trattandosi tra l’altro di un aereo datato. Testimoni raccontano scene di orrore, dopo che l’aereo si è schiantato al suolo davanti al palco degli spettatori, riuniti per assistere allo spettacolo “Reno National Championship Air Races”. “Vi erano molte persone a cui mancavano parti del corpo - ha raccontato Greg Schwab al quotidiano “Gazette” - non una sola persona era rimasta in piedi”. “È stata la cosa più orribile che abbia mai visto, stavo guardando l’aereo e improvvisamente non c’era più”, ha riferito invece un altro testimone, Greg Erny. La situazione, nonostante sia trascorsa tutta la notte, resta ancora poco chiara, come non chiaro per il momento resta il numero delle vittime effettive.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©