Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Fu ucciso da un proiettile vagante a Capodanno 2009

Nicola Sarpa avrà un loculo dal Comune di Napoli


Nicola Sarpa avrà un loculo dal Comune di Napoli
04/08/2010, 03:08

NAPOLI – Nicola Sarpa fu colpito a morte la notte di Capodanno del 2009, centrato alla testa da un proiettile esploso durante i festeggiamenti da Manuela Terracciano, nipote del boss dei Quartieri Spagnoli. Per il ragazzo, 24 anni, non ci fu niente da fare. Ora, a un anno ed otto mesi di distanza da quel tragico decesso, il Comune di Napoli ha deciso di “rinnovare la propria vicinanza alla famiglia”, assegnando alla signora Velia Finizio, madre di Nicola, un loculo gratuito all’interno del cimitero di Poggioreale. "L'Amministrazione comunale - sottolinea in una nota l'assessore con delega ai Cimiteri Paolo Giacomelli - attraverso questo gesto vuole stigmatizzare ancora una volta le conseguenze nefaste di certi comportamenti violenti e rimarcare la sua concreta vicinanza alla famiglia di una vittima di un atto di violenza sconsiderata".

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©