Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Nieddu soddisfatta per accordo con imprese a favore di beni culturali a Roma


Nieddu soddisfatta per accordo con imprese a favore di beni culturali a Roma
17/12/2009, 15:12


ROMA - "Non posso che esprimere tutta la mia soddisfazione per l'intesa raggiunta fra Zètema e Federlazio, è una notizia meravigliosa che va in controtendenza rispetto al disinteresse, oramai appurato, con cui vengono trattati i beni culturali in Italia". Con queste parole Anna Nieddu, viceresponsabile per il Lazio dell'Italia dei Diritti, saluta il patto siglato fra Zètema, l'azienda comunale che elabora progetti culturali a Roma, e Federlazio, associazione che riunisce le piccole e medie imprese del Lazio, per il recupero degli spazi culturali abbandonati o in disuso della capitale. L'accordo mira a far entrare le Pmi nel campo dei beni culturali con un contributo di 20 milioni di euro. Fra i progetti previsti: reintroduzione del sistema dei bandi pubblici per eventi culturali, animazione e spettacoli dal vivo nei musei civici, una biennale sulle vie della seta e il potenziamento dei bookshop.
"È vero che l'operato di Zètema non ha riscosso forti consensi nella gestione del patrimonio storico artistico della città di Roma - conclude l'esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro - tuttavia, dobbiamo dargli atto degli sforzi condotti per siglare quest'accordo, che porterà nuove risorse finanziarie in un settore che viene considerato l'ultima ruota del carro nel nostro paese".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©