Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

E' la secondo richiesta del genere respinta in due mesi

Niente arresti domiciliari per la Franzoni, non può badare al figlio


Niente arresti domiciliari per la Franzoni, non può badare al figlio
05/09/2012, 15:01

BOLOGNA - Nuovo rigetto per la richiesta di arresti domiciliari presentata dalla Franzoni. Questa volta da parte del Tribunale di sorveglianza di Bologna, che ha rigettato la richiesta, motivata con la necessità di accudire uno dei due figli. Ma il Tribunale ha respinto la richiesta, in quanto alla Franzoni è stata tolta la patria potestà. 
Già a luglio era stata presentata una richiesta similare in COrte di Cassazione. Ma in quel caso la Cassazione aveva negato il consenso agli arresti domiciliari, motivando il no con la particolare efferatezza dell'omicidio perpetrato e il fatto che la richiesta era in violazione delle norme dell'ordinamento penale, che non concede benefici prima di aver scontato il 50% della pena. 
Anna Maria Franzoni è stata condannata a 16 anni di reclusione per l'omicidio del figlio Samuele il 21 maggio 2008; quindi dovrà aspettare fino a metà del 2016 prima di potersi vedere accettate queste richieste.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©