Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

È la scelta di una coppia di architetti pronti al matrimonio

Niente bomboniere di nozze. I soldi risparmiati per L’Aquila


Niente bomboniere di nozze. I soldi risparmiati per L’Aquila
02/06/2011, 16:06

Un gesto di rara sensibilità e soprattutto di nobile intento. Massimo Vicennati e Annalisa Frattarelli (due architetti: lei di Controguerra, in provincia di Teramo, lui di Ascoli), convoleranno a nozze ad Ascoli Piceno. Ma niente bomboniere di nozze per i due architetti: i soldi risparmiati con le bomboniere, infatti, prenderanno la strada per L’Aquila. La passione per l’arte e l’architettura di entrambi ha spinto la coppia a compiere un gesto che definire apprezzabile è poco. I soldi risparmiati serviranno al restauro del portale maggiore della chiesa di Santa Maria di Roio, una delle chiese dell’Aquila più danneggiate dal sisma. La coppia, infatti, devolverà i risparmi all’ufficio beni culturali dell’Arcidiocesi dell’Aquila perchè li investa nel recupero del portale dell’edificio religioso.
“Sia io sia il mio futuro marito siamo architetti e ci sembrava naturale fare questa scelta per il giorno più importante della nostra vita – ha raccontato Annalisa - anche se solo io sono abruzzese, Massimo si è comunque sentito chiamato in causa”. Ma agli invitati cosa resterà del matrimonio? Per ricordare il giorno in cui Massimo e Annalisa diranno sì, ciascun invitato si porterà a casa il segnaposto e un bigliettino in cui gli sposi spiegano il perché di questa scelta.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©