Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Gli altri imputati ammessi al patteggiamento

Niente patteggiamento per Schettino, pena troppo bassa


Niente patteggiamento per Schettino, pena troppo bassa
14/05/2013, 17:59

GROSSETO - Non è andata bene per Francesco Schettino, nell'udienza preliminare del processo relativo al naufragio della Costa Concordia sull'isola del Giglio. Infatti la Procura non ha accettato la sua richiesta di patteggiamento a 3 anni e 4 mesi di reclusione, per cui si dovrà fare adesso il processo. Invece sono state accolte le richieste di patteggiamento degli altri 5 imputati, accusati di reati minori. 
Intanto si è saputo che la Procura ha aperto un terzo fascicolo sull'incidente. Dopo quello per omicidio colposo plurimo e quello per danno ambientale, si sta verificando se ci sono gli estremi per il reato di danno archeologico. Infatti, soto gli scogli su cui la nave è arenata, ci sono due relitti datati intorno al 200 a.C., quindi di età ellenistica; e sembra che ce ne sia anche un terzo risalente a 500 anni prima di Cristo. Ma in base a quello che è stato rilevato, i tre vascelli sono stati distrutti dal peso della enorme nave moderna, molto più grande delle precedenti. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©