Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

No alla paventata chiusura della Floridiana.Sottoscrizione per salvare il parco


No alla paventata chiusura della Floridiana.Sottoscrizione per salvare il parco
23/03/2012, 10:03

“ 100 euro per ogni abitante della collina per acquistare la Villa Floridiana “, questo è lo slogan con il quale riparte la campagna di sottoscrizioni promossa da Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, che da lustri si batte per la piena fruibilità del parco, per l’acquisto dell’antica residenza della duchessa di Floridia, che potrebbe essere messa all’asta dallo Stato a seguito del provvedimento di cartolarizzazione. “ Il calcolo è presto fatto – premette Capodanno -. La Villa è stata valutata in circa 12 milioni di euro, gli abitanti della collina sono circa 120mila, dunque ogni residente, anziani e bambini compresi, dovrà sborsare 100 euro per diventare comproprietario della Villa Floridiana “.



“ Costituiremo l’associazione Onlus “Amici della Villa Floridiana”, aperta anche all’adesione di altre realtà associative e di residenti di altre zone della Città, associazione senza fini di lucro che provvederà pure alla gestione dello storico parco – continua Capodanno -. Di certo non consentiremo che l’unico polmone a verde pubblico a disposizione dei vomeresi, così come si paventa nell’allarme lanciato in questi giorni dalla Sovrintendenza, venga chiuso. Purtroppo sulla vicenda dobbiamo rimarcare, ancora una volta, l’assenza di iniziative valide per il rilancio e la valorizzazione del giardino storico, da parte della Regione Campania e del Comune di Napoli “.



“ Nei prossimi giorni, per raccogliere le adesioni all’iniziativa pensiamo, tra l’altro, di collocare una serie di banchetti, nei pressi dei due ingressi della Villa e delle tre stazioni del Vomero delle funicolari e dell’isola pedonale di via Scarlatti - afferma Capodanno –. Nell’occasione faremo presente l’importanza dell’iniziativa, visto che da troppo tempo il parco vomerese versa in uno stato di abbandono che ne impedisce la piena fruibilità, senza che s’intraveda una via d’uscita, se non la paventata chiusura “.



“ Per la gestione del Parco, attraverso gli organismi della costituenda associazione, si potrebbero mettere in campo una serie d’iniziative e di manifestazioni culturali a pagamento, da svolgersi all’interno del parco, anche attraverso anche il rilancio del teatrino della verzura, i cui introiti serviranno proprio per la manutenzione ordinaria e straordinaria del parco, oltre che per la sua vigilanza. Sono certo che i vomeresi risponderanno in massa dal momento che la Villa Floridiana rappresenta uno dei simboli più importanti del quartiere, al quale, peraltro, i residenti sono affettivamente molto legati “.



Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©