Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Cariche e lancio lacrimogeni a Fuorigrotta

No Fornero day: scontri tra manifestanti e polizia


.

No Fornero day: scontri tra manifestanti e polizia
12/11/2012, 15:42

NAPOLI - Cariche, scontri ed esplosioni di lacrimogeni. Non sono mancati i momenti di alta tensione a Fuorigrotta nel corso della manifestazione studentesca contro il ministro Elsa Fornero.
Da questa mattina studenti in piazza per protestare contro le manovre del governo ed il ministro del lavoro, giunto nel capoluogo partenopeo per un incontro con il pari deleghe tedesco, Ursula von Der Leyden e per partecipare a un convegno sul cosiddetto apprendistato duale. .
Teatro dello scontro tra manifestanti e forze dell’ordine è stato viale Augusto, a pochi passi dalla mostra d’Oltremare.
Gli agenti di polizia hanno bloccato il corteo che si dirigeva verso la mostra, lì dove sarebbe avvenuto l’incontro nel pomeriggio. All’ostracismo mostrato dai poliziotti, i manifestanti hanno risposto con cori di protesta e delle maschere ritraenti il volto del ministro italiano.
Il faccia a faccia è poi esploso in duri scontri, in cui sono state fatti esplodere lacrimogeni e bombe carta e sono stati dati alle fiamme alcuni cassonetti della spazzatura.
Secondo gli organizzatori del corteo anti precariato, sono oltre 20 le persone rimaste ferite negli scontri nel quartiere napoletano di Fuorigrotta.
La tensione si è placata solo intorno alle 15, quando il corteo si è diretto verso il centro storico di Napoli, controllato dall'alto da un elicottero della polizia.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©