Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Riaperta nei due sensi l'autostrada A32

No Tav, nottata tranquilla in Val di Susa

Un arresto per gli scontri di ieri sera

No Tav, nottata tranquilla in Val di Susa
01/03/2012, 10:03

Nottata tranquilla in Val di Susa. Dopo i violenti scontri di ieri sera, con tredici feriti tra le forze dell’ordine ed un numero imprecisato di manifestanti No Tav a Chianocco, a ridosso dell’autostrada A32 Torino-Bardonecchia, la carreggiata è stata completamente riaperta al traffico. L’A32 era bloccata da lunedì mattina per le proteste del movimento che si oppone alla realizzazione della ferrovia ad alta velocità Torino-Lione. È allerta, inoltre, per questo pomeriggio quando, hanno annunciato gli attivisti del movimento No Tav, intorno alle 18 effettueranno blocchi a sorpresa in Val di Susa ed altre località. Ieri sera sono stati in cinque ad essere fermati per gli incidenti provocati. Uno di loro, un uomo di 32 anni, è stato arrestato questa mattina dalla Polizia. È accusato di resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Gli altri quattro attivisti sono stati invece identificati e rilasciati. La Digos della Questura di Torino sta analizzando in queste ore filmati e foto per identificare altri manifestanti che si sono eventualmente resi responsabili di reati nel corso dello sgombero del blocco del movimento sull’autostrada A32. Al momento comunque sono percorribili anche le statali 24 e 25. Sul fronte dei feriti, un bilancio ancora parziale segnala 13 persone tra le forze dell’ordine, sei poliziotti e sette carabinieri. Anche i No Tav denunciano feriti tra i militanti.

Commenta Stampa
di Veronica Riefolo
Riproduzione riservata ©