Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Blitz notturno a Chiomonte: sassi contro il cantiere

No Tav: notte di tensione in Val di Susa


No Tav: notte di tensione in Val di Susa
01/09/2012, 11:20

TORINO - Nuove tensioni nella notte in Val di Susa. Ieri sera circa 250 manifestanti No Tav, la maggioranza a volto coperto, si apprende dalla Questura di Torino, sono partiti in maggior parte da Giaglione e un piccolo gruppo dal campeggio di Chiomonte e hanno raggiunto l’area intorno al cantiere della Torino-Lione, dove hanno trovato le Forze dell’ordine già schierate fuori dalle recinzioni. I militanti hanno quindi stazionato per alcune ore davanti alla Polizia in silenzio poi, intorno all’una, riferisce la Questura, alcune decine di attivisti hanno iniziato a lanciare sassi, oggetti contundenti e alcune molotov all’indirizzo delle Forze dell’ordine. Una molotov, spiega la Questura, è esplosa sotto un idrante incendiandolo, ma il fuoco è stato subito domato. Nell’azione i manifestanti hanno ribaltato un betafence in cemento e a danneggiato la recinzione in alcuni punti. La Polizia li ha respinti con l’idrante e il lancio di 56 lacrimogeni e gli attivisti si sono poi allontanati fuggendo nella boscaglia. I danni alla recinzione sono stati immediatamente riparati. Ora la Polizia sta indagando per identificare i militanti che hanno partecipato all’azione.  

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©