Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Nocera Inferiore: la guardia di finanza sequestra beni per 500 mila euro


Nocera Inferiore: la guardia di finanza sequestra beni per 500 mila euro
20/02/2012, 15:02

I militari della Compagnia di Nocera Inferiore hanno eseguito un provvedimento di sequestro preventivo, finalizzato alla confisca “per equivalente”, a carico di una società nocerina, operante nel settore del trasporto di merci su strada.
Le investigazioni scaturiscono da precedenti accertamenti di natura amministrativo - fiscale condotti dalla Agenzia delle Entrate di Salerno, avente ad oggetto l’annualità d’imposta 2007.
Al termine delle operazioni, il rappresentante legale della società, C.M.M. di Nocera Inferiore, è stato segnalato alla competente Autorità Giudiziaria per le violazioni tributarie di natura penale, di cui all’art. 2 del D. Lgs n. 74/2000, poiché indicava nelle dichiarazioni dei redditi ed dell’IVA, relative all’anno 2008, costi fittizi relativi ad operazioni parzialmente inesistenti utilizzando, di fatto, il c.d. sistema delle società “cartiere”.
Come noto, tale forma di sequestro è oggi possibile grazie ad una norma che - introdotta con la Legge Finanziaria per il 2008 (Legge 24 dicembre 2007, n. 244) - estende anche ai reati tributari la c.d. “confisca per equivalente”, ossia la possibilità, qualora non si possa procedere alla confisca dei beni che costituiscono il diretto profitto del reato, di “aggredire” comunque i beni di cui il reo abbia la disponibilità, per un valore corrispondente al suddetto profitto.
In esecuzione di apposito decreto emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Nocera Inferiore, sono stati sottoposti a sequestro preventivo “per equivalente” buoni fruttiferi delle Poste Italiane, 3 fabbricati e 9 terreni ubicati tutti in Nocera Inferiore, nella disponibilità del legale rappresentante della società, beni che secondo l’A.G. costituiscono l’equivalente del “profitto” ottenuto dalla commissione dei reati fiscali, per un valore di 500 mila euro.
Le investigazioni confermano l’efficacia del dispositivo di tutela dell’economia predisposto dal Comando Provinciale di Salerno a presidio del corretto funzionamento del sistema economico e finanziario.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©