Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

NOLA: AUTOVELOX SEGNALA 800 INFRAZIONI IN 17 GIORNI


NOLA: AUTOVELOX SEGNALA 800 INFRAZIONI IN 17 GIORNI
10/09/2008, 08:09

Oltre 800 infrazioni rilevate in soli 17 giorni di servizio per la nuova unità autovelox della Polizia Municipale del Comune di Nola. Due le strade monitorate dagli agenti guidati dal comandante Carmine Lanzaro, la statale 7bis e via Nola-San Gennaro. In entrambe le arterie vige il limite di velocità di 50 chilometri orari che viene sistematicamente disatteso dagli automobilisti in entrata o in uscita dal centro città. Una condotta che, nelle prossime settimane, si tradurrà nell’invio delle multe a numerosi automobilisti della zona. “Soprattutto sulla strada statale 7bis – ha sottolineato l’assessore alla Polizia Municipale, Francesco Franzese – in un solo servizio, (ogni servizio dura circa tre ore NdA), sono state rilevate ben 190 infrazioni”. Eppure la scelta dell’amministrazione guidata dal sindaco Felice Napolitano non si è indirizzata verso una politica meramente repressiva. “Abbiamo scelto di dotarci di unità autovelox facilemente riconoscibili – ha precisato l’assessore Frannzese – con auto della polizia municipale in bella mostra, così come gli operatori sono facilmente visibili, questo a confermare che il nostro obiettivo non è quello di fare le multe, ma quello di ridurre le infrazioni al codice della strada e, nella fattispecie, ridurre la velocità e aumentare la sicurezza sulle nostre strade”. Via Nola San Gennaro e la statale 7bis, sono state spesso teatro di incidenti, anche mortali, per questo l’amministrazione comunale ha deciso di rivolgere principalmente a queste due importanti strade di collegamento la propria attenzione. “I risultati che ci provengono dalla Polizia Municipale – ha commentato il sindaco Felice Napolitano – non fanno altro che confermare, quanto sospettavamo e cioè che in certe strade alcuni automobilisti dimenticano di essere ancora in città e pigiano con troppa sufficienza il piede sull’accelleratore”. “Mi auguro – ha detto il sindaco – che dopo l’invio delle multe, a molti di loro passi la voglia di correre e di mettere così a repentaglio la propria ed altrui vita”. “Da parte nostra – ha concluso il sindaco – non c’è accanimento verso nessuna categoria, ma il bene dei nostri cittadini va tutelato, anche a costo di infliggere qualche sanzione”. “Meglio una multa oggi – ha concluso il sindaco – che una tragedia domani, e chissà che dopodomani non ci sia bisogno nemmeno delle multe”. L’amministrazione comunale, che tra quelche settimana estenderà il servizio di rilevamento elettronico della velocità anche all’asse di supporto “162” e ad un tratto della strada statale “268”, ha provveduto da tempo a sistemare un’apposita segnaletica, per avvisare gli automobilisti che nelle strade interessate la velocità sarà rilevata elettronicamente. “Una pubblicità che ci auguriamo – ha commentato il comandante della Polizia Municipale di Nola, Carmine Lanzaro – servirà a diminuire il numero delle infrazioni rilevate, aumentando il grado di sicurezza delle nostre strade”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©