Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Nola, blitz dei carabinieri contro il lavoro nero: 15 denunciati


Nola, blitz dei carabinieri contro il lavoro nero: 15 denunciati
30/03/2012, 15:03

Nel nolano, i carabinieri della locale compagnia in collaborazione con personale dell’asl na3, dipartimento di prevenzione sui luoghi di lavoro di Acerra, dell’ARPA Campania, unità territoriale area nolana di tufino e della filiale di coordinamento nolana dell’INPS di Nola, hanno eseguito un particolare servizio di contrasto al fenomeno del lavoro sommerso, accertando decine di contravvenzioni e denunce. In particolare:  A San gennaro vesuviano, nel corso di ispezione di un opificio di via gorga, che il titolare, un 40enne del luogo, impiegava lavoratori stranieri senza permesso soggiorno; a Piazzolla di Nola, in un opificio di via bosco gaudio, varie violazioni alle regole per la sicurezza sui luoghi di lavoro, l’assenza della documentazione sulla gestione dei rifiuti prodotti dall’azienda e che l’immobile era stato realizzato abusivamente. e’ stato denunciato in stato libertà il titolare e la moglie, 5o e 59 anni, del luogo. l’immobile è stato sequestrato;  sempre a Piazzolla di Nola, in un opificio di via cinquevie di selve, varie violazioni per la sicurezza sui luoghi di lavoro e l’assenza della documentazione sulla gestione dei rifiuti prodotti dall’azienda. e’ stato denunciato in stato libertà il titolare, un 59enne di san giuseppe vesuviano. i proprietari dell’immobile, una 58enne ed un 49enne del luogo, sono stati invece denunciati per abusivismo edilizio. l’immobile è stato sequestrato; - a cicciano, su via caserta, nel minimarket di un 45enne di san vitaliano, l’impiego di 3 lavoratori a nero; - sempre a cicciano, in piazza papa giovanni xiii, in un’azienda di confezionamento di abiti e stireria di un 44enne del luogo, l’impiego di un lavoratore a nero; - ancora a cicciano, in via caserta, nel supermercato di un 20enne di piazzolla di nola, l’impiego di 3 lavoratori a nero; - a cimitile, su via provinciale, nella ditta di costruzioni di un 47enne di marigliano, l’impiego di 4 lavoratori a nero; - a cimitile, in via san francesco, nell’azienda di commercializzazione ortaggi di una 65enne del luogo, l’impiego di 8 lavoratori a nero; - a cimitile, in via libertà, nell’azienda di commercializzazione di patate di un 35enne del luogo, l’impiego di 6 lavoratori a nero. i cc hanno inoltre denunciato il datore di lavoro perche’ occupava 2 lavoratori stranieri senza permesso di soggiorno e clandestini; - a cimitile sulla ss 7/bis, un bar di un 20enne di san giuseppe vesuviano, l’impiego di 6 lavoratori “a nero”; - a cimitile sulla circumvallazione, un call center di una 36enne del luogo, l’impiego di 8 lavoratori “a nero”; - a cimitile su via nazionale delle puglie, una ditta di abbigliamento di un 71enne di nola, l’impiego di 6 lavoratori “a nero”; - a polvica di nola, un bar di un 47enne di terzigno, l’impiego di 10 lavoratori “a nero”; - a nola su via m. de sena, un cantiere edile di un 48enne di casapesenna (ce), la mancanza di transenne per evitare interferenze da parte di persone estranee. durante l’operazione sono state irrogate sanzioni amministrative per complessivi 47.100 euro, in relazione a 39 lavoratori “a nero” e sequestrati 2 opifici.

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©