Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Nola, le fiamme gialle scoprono contrabbando di GPL


Nola, le fiamme gialle scoprono contrabbando di GPL
12/04/2012, 12:04

In data odierna, su delega della Procura della Repubblica di Nola, il Comando Provinciale di Napoli, - Nucleo Polizia Tributaria di Napoli - ha notificato quattro avvisi di conclusione delle indagini nei confronti dei rappresentanti di fatto e di diritto di tre società operanti nel settore del commercio di prodotti petroliferi al tennine di una vasta operazione di polizia tributaria e giudiziaria che ha disvelato una complessa frode fiscale relativa al contrabbando di g.p.l.. Infatti, in questo peculiare momento storico ove si registra un sensibile aumento dei prezzi dei prodotti energetici e delle accise, è stato inferto un altro colpo delle fiamme gialle al contrabbando di prodotti petroliferi. La Procura della Repubblica di Nola, nell'ambito dell'operazione denominata "ghost gas", ha concluso un'indagine ad ampio raggio, svolta dai Finanzieri di Napoli anche grazie ad un capillare controllo del territorio, agli accertamenti tecnici ed alle indagini patrimoniali condotte, che ha permesso di accertare il contrabbando di prodotti energetici per oltre 8 milioni di litri, con un danno al fisco quantificato in oltre lO milioni di euro. Le indagini hanno pennesso di appurare, infatti, l'esistenza di società e depositi commerciali di prodotti energetici disposti a cedere milioni di litri di g.p.1. per uso agevolato riscaldamento che venivano documentalmente ceduti a società "cartiere" ma che, di fatto, venivano destinati ad usi maggionnente tassati (autotrazione) a soggetti terzi. La brillante attività di servizio della Guardia di Finanza, che ha colpito l'ancora diffusa pratica illecita del contrabbando di g.p.1., attesta ulteriormente il suo impegno istituzionale a tutela delle entrate erariali nel settore delle accise oltre che dei tributi, cosiddetti comuni, di imposte sui redditi e imposta sul valore aggiunto, nonché a fronte di tipici reati di contrabbando, ai sensi del testo unico in materia di accise, di cui al decreto legislativo n. 50411995.

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©