Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Fermati Benedetto e Gerardo Cava, affiliati a un clan

Nola: rubavano acqua pubblica. Due arresti


Nola: rubavano acqua pubblica. Due arresti
26/05/2012, 10:05

NOLA (NAPOLI) - I carabinieri delle stazioni di Cimitile e San Paolo Bel Sito hanno tratto in arresto in flagranza per furto aggravato e continuato in concorso Cava Benedetto, detto "O bittariello", 83enne, residente a Quindici, in provincia di Avellino e il figlio Gerardo, 52 anni, residente a Nola, entrambi ritenuti elementi di spicco del clan camorristico "Cava" operante nel Vallo di Lauro e in vari comuni dell’area nolana e referenti locali per Nola del clan camorristico.
Nel corso di accertamenti  i militari dell’arma hanno appurato che i due, senza alcuna autorizzazione, nella zona centrale di Nola, in via San Massimo 16, avevano realizzato un parcheggio abusivo di circa 300 metri quadri e si erano allacciati alla rete idrica pubblica usando acqua prelevata con un tubo saldato abusivamente all’acquedotto per l’allevamento di animali da cortile, sversando nel suolo le relative acque reflue. Il parcheggio è stato sottoposto a sequestro. Cava Benedetto, dopo le formalità di rito, è stato sottoposto agli arresti domiciliari nell’abitazione a Nola di alcuni familiari mentre Cava Gerardo è in attesa di rito direttissimo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©