Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

"Nola, tenere alta l'attenzione su presidio sanitario"


'Nola, tenere alta l'attenzione su presidio sanitario'
16/10/2009, 09:10


Tenere alta l’attenzione sul presidio sanitario, che ormai da tempo versa in uno stato di abbandono. È questa la strategia messa in campo dalla V Commissione Consiliare, presieduta dal consigliere Franco Nappi (Pdl), che questa mattina, ha effettuato una visita ricognitiva all’Ospedale di Nola, Santa Maria della Pietà. Presenti quasi tutti i commissari, sia di maggioranza che di opposizione. “Il nostro obiettivo – ha dichiarato il Presidente Nappi – è quello di prendere visione dei problemi concreti presenti all’interno del presidio, di cui siamo tutti utenti. Nola merita un ospedale capace di fornire una risposta sanitaria efficace. Lo stesso Vescovo nel recente passato ha chiesto un impegno in tal senso. Impegni presi anche in forma solenne, da parte di qualche esponente politico, ma puntualmente disattesi. La cittadinanza è esausta del continuo impoverimento dei servizi offerti dall’ospedale cittadino. Questa maggioranza, insieme al proprio sindaco, Geremia Biancardi, ha fatto della questione ospedale un cardine del proprio programma elettorale che intende onorare fino in fondo. Proprio per questo, annuncio ufficialmente – ha continuato lo stesso Nappi – che la commissione ogni ultimo giovedì del mese sarà in ricognizione all’ospedale di Nola, fino a quando sulla questione non saranno determinate risoluzioni efficaci e definitive”.
Tra le criticità maggiori rilevate, quella della necessità di avere più sale operatorie, una più adeguata rianimazione, il reparto di Gastroenterologia ed il Pronto Soccorso. Tutti i commissari hanno ribadito come lo spirito dell’iniziativa sia motivata da una seria volontà collaborazione, ma al tempo stesso da una decisa determinazione a risolvere i problemi che attanagliano la struttura.
Da parte sua, il direttore Muto ha annunciato come il prossimo 31 ottobre sarà inaugurato il nuovo reparto Ostetricia, rimasto chiuso per alcuni mesi, che sarà dotato di nuove apparecchiature all’avanguardia, come la vasca per il parto in acqua.
Lo stesso direttore Muto ha poi ribadito la propria disponibilità ad intraprendere un proficuo rapporto di sinergia, al fine di rendere l’ospedale migliore nel proprio funzionamento.
Nel prossimo appuntamento, fissato per il 26 novembre, saranno anche presenti i vertici dell’Asl.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©