Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Nomadi, Santori: "fermezza è carta vincente contro abusivi"


Nomadi, Santori: 'fermezza è carta vincente contro abusivi'
09/05/2011, 14:05

“Adesso che finalmente si sono sgomberati gli insediamenti abusivi dei rom sotto il viadotto della Magliana, lavoreremo con impegno e determinazione perché sia posta una volta per tutte la parola fine agli spettacoli indecenti che i romani si sono stancati di sopportare. Via chi delinque, chi non vuole lavorare, chi non rispetta le regole, e niente scuse per non accettare l’assistenza che in ogni occasione, puntualmente e con grande sforzo, l’amministrazione capitolina mette a disposizione di chi invece la rifiuta per poter continuare a fare i propri comodi a spese dell’intera città. La linea della fermezza adoperata fino ad oggi negli sgomberi per l’attuazione del Piano nomadi è la carta vincente, è la via che dobbiamo impegnarci a seguire ogni giorno con costanza fino a che il Piano non sarà completato in tutte le sue fasi”, è quanto dichiara in una nota Fabrizio Santori, presidente della Commissione sicurezza di Roma Capitale, che ha assistito agli sgomberi degli insediamenti abusivi dei nomadi sotto il viadotto dalla Magliana e in via Asciano, effettuati oggi, secondo le direttive emesse dalla Prefettura, nel corso di un’operazione congiunta della Polizia Municipale e della Questura. “I luoghi sgomberati devono essere posti in condizioni tali da non essere occupati di nuovo. E’ necessario recintare, ma fare anche in modo che siano adoperati, resi fruibili ai cittadini se pubblici, incoraggiando i proprietari a investire, anche in collaborazione con il Campidoglio, se si tratta di lotti privati. Solo con spazi ordinati, puliti e frequentati, sarà possibile combattere con efficacia il rischio di nuove occupazioni”, conclude Santori.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©