Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Nomadi, Santori: Muratella deve chiudere subito


Nomadi, Santori: Muratella deve chiudere subito
03/02/2011, 16:02

Roma, 3 febbraio 2011 - “Gli interventi di controllo effettuati questa mattina al campo nomadi abusivo di Muratella ad opera degli agenti del XV Gruppo di Polizia Municipale insieme ai colleghi del Gpit e del Pics rimettono in moto il meccanismo destinato a cancellare finalmente quello schiaffo al decoro e alla sicurezza dei cittadini che è l’insediamento alle pendici della collina Alitalia. Nei prossimi giorni i controlli proseguiranno e saranno installate delle telecamere che monitoreranno la zona, ma non basta. Nell’immondezzaio a cielo aperto che costituisce il vergognoso ambiente in cui vivono anche molti minori, sono state sorprese quattro persone senza permesso di soggiorno, si sono rinvenuti cavi di rame e materiali edili sicuramente di provenienza furtiva, e addirittura alcune asce e machete. Muratella è ridotta ad un covo di criminalità e degrado che Roma non può più tollerare, deve chiudere subito”, lo dichiara in una nota il presidente della Commissione sicurezza di Roma Capitale Fabrizio Santori, a margine dell’intervento effettuato oggi nel campo rom abusivo di Muratella dalla Polizia Municipale del XV Gruppo, dal Gpit e dal Pics.

“Gli uffici e gli organismi preposti ad attivare il piano di sgombero del sito hanno risposto al richiamo all’efficienza e alla puntualità che lanciammo nei giorni scorsi, adesso è tempo che il lavoro venga fatto, subito e bene, per non vanificare l’impegno che il sindaco Alemanno ha profuso nel varare il Piano nomadi e il patto stretto con i cittadini ai quali è stato promesso quello che si intende mantenere, e cioè lo sgombero dell’insediamento, la bonifica e la riqualificazione dell’intera area nella zona di Muratella, che deve essere al più presto restituita agli abitanti del quartiere. Tutto questo si può ottenere solo in un modo: attuando il Piano nomadi nei tempi previsti, senza indugi e senza ulteriori ritardi”, conclude Santori.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©